I ragazzi della Scuola Edile escono vincono l’edizione regionale dell’EDILTROPHY 2015

Lo scorso sabato 26 settembre a Novara, la squadra juniores della Scuola Edile composta da Edison Cortoci e Marco Cannizzaro (allievi del corso triennale per Operatore Edile) ha sbaragliato le altre squadre conquistando il primo posto nelle selezioni regionali che daranno accesso alla finale nazionale dell’EDILTROPHY.

12038691_10207148215096533_1488596948210733785_o                                 vittoriosi

EDILTROPHY è una competizione nazionale organizzata dal FORMEDIL, che vede competere tra loro squadre di operatori edili impegnati nella costruzione di manufatti alla ricerca della migliore qualità e affidabilità costruttiva in un determinato lasso di tempo.

Tale competizione vuole mettere in evidenza le migliori capacità realizzative, la cura nelle realizzazioni, la precisione e la velocità, così come la capacità di interpretare correttamente il disegno tecnico fornito dalla stessa giuria he ne valuterà poi la realizzazione.

In questa gara la Scuola edile ha sempre ben figurato, proponendo squadre in grado di competere ai massimi livelli ed anche quest’anno il duo scelto per partecipare alle selezioni non si è smentito, sbaragliando gli avversari ed aggiudicandosi il trofeo regionale e l’ingresso alla cometizione nazionale che si svolgerà il 17 ottobre a Bologna in occasione del SAIE, la fiera nazionale dell’edilizia.

I ragazzi, accompagnati dal docente Geometra Massimo Bavassano e dal tutor Ruggero Francia, hanno costruito una fontana ovale in mattoni, giudicata di livello eccellente dalla giuria composta da rappresentanti del Formedil ,dell’Ordine degli Architetti e del Comitato Paritetico territoriale.

11219126_10207148199616146_6644246159870472383_n                    12038274_10207148199816151_8835020339355852155_n

Il Presidente Formento e il Direttore Miglio hanno seguito “in diretta” l’evento grazie all’utilizzo delle tecnologie di telecomunicazione a disposizione della Scuola esprimendo le loro congratulazioni per i ragazzi ed i docenti che hanno saputo formare e addestrare in modo eccellente i ragazzi. Entrambi hanno sottolineato come la squadra, pur essendo formata dai migliori del loro corso è rappresentativa dell’elevato livello di competenza raggiunto da tutti gli allievi, livello che permette loro di trovare una collocazione professionale nell’arco di meno di sei mesi dalla qualifica. In effetti la prova dell’Ediltrophy tiene conto non solo della manualità, attenzione alla sicurezza e capacità di leggere e interpretare un disegno tecnico, ma anche di qualità che non vengono inserite esplicitamente nel programma di studio, ma che sono richieste ad un buon operatore edile. Pariamo di velocità, precisione, attenzione a ciò che si fa, , capacità di concentrazione.

“Questo, affermano Direttore e Presidente congiuntamente, conferma le buone scelte didattiche e di metodo confermate e aggiornate in questi anni ed è l’ulteriore dimostrazione dell’elevato livello raggiunto dai nostri allievi. Dal momento che il nostro scopo è fornire una formazione che consenta di lavorare con buoni livelli di resa e qualitativi, possiamo dire che tale scopo è stato raggiunto anche quest’anno.”

 

Allora non ci resta che attendere il risultato della finale nazionale gridando “FORZA ESE!!!”

team ESE            squadre

 

Facebook